Corso di Laurea Magistrale in Banca, Finanza Aziendale e Mercati Finanziari (LM-77)

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di Laurea Magistrale in Banca, finanza aziendale e mercati finanziari forma un laureato specialista di problemi finanziari che conosce le modalità di accesso delle aziende ed istituzioni ai mercati finanziari, sia in forma diretta che tramite intermediari; a questo scopo acquisisce da un lato competenze sulla gestione finanziaria di un’azienda produttrice di beni e servizi, dall’altro conoscenze sulla gestione di aziende operanti nel campo dell’intermediazione finanziaria. La formazione impartita è interdisciplinare e comprende finanza aziendale ,economia bancaria, economia dei mercati finanziari, matematica per i mercati finanziari e conoscenze giuridiche relative ai mercati finanziari.

Lo studente ha la possibilità di seguire tre percorsi: Finanza aziendale e mercati finanziari, Intermediari mobiliari e assicurativi, Corporate finance and banking.

PERCORSI DI STUDIO

Scegliendo tra i corsi forniti dalla laurea magistrale, lo studente acquisisce una specializzazione in un gruppo di discipline. Per evidenziare le opportunità formative e professionali offerte dal corso di laurea e per aiutare lo studente nella scelta di un percorso culturale coerente, vengono forniti di seguito tre percorsi formativi possibili. I tre percorsi formativi previsti hanno un primo anno comune ed un secondo anno con esami specifici.

  • Percorso Finanza aziendale e mercati finanziari
    Il percorso approfondisce le problematiche finanziarie delle aziende, in relazione ai mercati finanziari nazionali ed internazionali, e prevede l’acquisizione dei relativi strumenti matematici.
  • Percorso Corporate finance and banking
    Il percorso ha l’obiettivo di realizzare un processo di apprendimento organico e una visione integrata delle problematiche finanziarie e aziendali, in grado di comprendere pienamente i tecnicismi delle principali operazioni di Investment Banking e di Corporate Finance.
  • Percorso Intermediari mobiliari e assicurativi
    Il percorso approfondisce la conoscenza delle problematiche degli intermediari mobiliari, assicurativi e pensionistici e degli strumenti finanziari, in relazione ai mercati finanziari, nazionali ed internazionali, anche con l’acquisizione di specifiche tecniche di formalizzazione quantitativa.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il corso è teso a formare figure professionali che trovano possibilità di inserimento nell’ambito dell’intermediazione finanziaria, dell’area finanza delle imprese, nell’analisi dei mercati finanziari. In particolare, si fa riferimento alla vasta gamma di attività e ruoli di elevato profilo a livello manageriale da svolgere presso banche, imprese di assicurazione, società di intermediazione mobiliare, società di gestione del risparmio, società finanziarie (quali merchant banks, venture capitalist e altre), oppure alla figura di analista finanziario dei trend borsistici a fini di investimento. Tra le altre più significative figure professionali che possono essere svolte anche in proprio si trovano quelle del promotore finanziario, dell’analista finanziario di mercato, del consulente finanziario indipendente in tema di asset allocation a fini di investimento, nonché quella dell’operatore di Borsa in senso stretto (trader). I laureati possono trovare occupazione in imprese sia della old che della new economy quali responsabili della funzione finanza, in società di consulenza ad alta specializzazione finanziaria per le imprese, in società di intermediazione finanziaria per quanto concerne la valutazione delle imprese per le operazioni di finanziamento degli investimenti e di tipo “straordinario”. Infine possono trovare occupazione in società finanziarie e intermediari finanziari per attività di gestione dei portafogli, gestione del rischio, analista finanziario, esperto in derivati ed ingegneria finanziaria, esperto in previsioni di dati finanziari, ed in uffici studi per analisi degli andamenti dei mercati monetari, creditizi e finanziari nazionali ed internazionali.

Nei suddetti ambiti i laureati possono svolgere attività professionale di consulenza in proprio o alle dipendenze di intermediari finanziari pubblici o privati.

I laureati che abbiano particolare attitudine all’approfondimento critico e alla ricerca avranno acquisito le basi per continuare, con un alto grado di autonomia, gli studi in un corso di dottorato di ricerca.

Il corso di laurea magistrale in Banca, Finanza Aziendale e Mercati Finanziari appartiene alla classe delle lauree magistrali che consente l’accesso, previo superamento dell’esame di stato, alla libera professione di dottore commercialista.

Percentuale di impiego dei laureati

MODALITA’ DI ACCESSO (valide per l’iscrizione all’a.a. 2020/2021)

Per potersi iscrivere al Corso di laurea magistrale in “Banca, finanza aziendale e mercati finanziari”, lo studente deve essere in possesso di titolo accademico riconosciuto idoneo ai sensi dell’art.18 comma 4 del Regolamento didattico di Ateneo e di specifici requisiti curricolari e di adeguata personale preparazione, ai sensi dell’art. 6, comma 2, del D.M. n. 270/2004.

REQUISITI CURRICULARI

Requisiti curriculari (Art.18 RAD commi 5 e 6)

Il corso di laurea prevede 81 CFU ripartiti tra le seguenti aree disciplinari:

  •   24 CFU area aziendale (SECS-P/07,P/08,P/09, P/10, P/11, P/13)
  •   21 CFU area economica (SECS-P/01, P/02, P/03, P/04, P/05, P/12)
  •   21 CFU area matematico-statistica (SECS-S/06, S/01, S/03, MAT/06)
  •   15 CFU area giuridica (IUS/01, IUS/04, IUS/05, IUS/09, IUS/12, IUS/13)

 Di questi 81 CFU, 57 sono vincolati a specifici settori scientifico disciplinari dell’area di riferimento:

  •  9 CFU SECS-P/07 (esame di Economia aziendale o Ragioneria o simile)
  •  9 CFU SECS-P/01 (esame di Microeconomia o Macroeconomia o simile)
  •  6 CFU IUS 04 (Diritto commerciale)
  •  15 CFU SECS-S/06 (9 cfu Matematica generale + 6 cfu Matematica finanziaria),
  •  9 CFU SECS-P/09 (9 cfu Finanza aziendale),
  •  9 CFU SECS-P/11 (esame di Economia e tecnica bancaria o simile).

 

Lo studente che intende iscriversi al Corso di Laurea Magistrale deve presentare domanda seguendo le istruzioni al seguente link: https://www.unipi.it/index.php/immatricolazioni-e-iscrizioni/itemlist/category/918-corsi-di-laurea-magistrale-ad-accesso-libero. La valutazione della carriera triennale ai fini della determinazione delle eventuali integrazioni da sostenere e dell’adeguatezza della personale preparazione sarà effettuata da una commissione di docenti appositamente nominata per valutare le domande. Le informazioni contenute nella presente pagina sono comunque sufficienti per effettuare un’autovalutazione dei requisiti curriculari in possesso.

In caso di mancanza di requisiti curriculari (di area e/o di settore), sarà possibile recuperarli sostenendo specifici esami (debiti formativi il cui voto non fa media ai fini della laurea) che verranno comunicati con apposita delibera sul portale: http://ammissionelm.adm.unipi.it/

tramite l’iscrizione a corsi singoli di transizione.

Tali esami devono necessariamente essere sostenuti con esito positivo prima dell’iscrizione, negli appelli ordinari e/o straordinari.

Nel caso in cui i requisiti curriculari mancanti siano recuperati superando esami diversi da quelli suggeriti lo studente dovrà nuovamente sottoporsi alla verifica della personale preparazione prima dell’iscrizione.

Una volta sostenuti tutti gli esami di debito sufficienti a colmare i requisiti curriculari se ne dovrà informare la Segreteria studenti di largo Pontecorvo 3.

REQUISITI DI PERSONALE PREPARAZIONE 

La personale preparazione è considerata soddisfatta nei casi:

(a) il conseguimento di un voto di laurea di primo livello non inferiore a 94/110, salvo il rispetto dei requisiti curriculari; oppure

(b) il conseguimento di una votazione media di almeno 25/30, sine arrotondamento, calcolata considerando il voto conseguito su 4 esami di cui tre IMPRESCINDIBILI[1] e altro esame scelto tra quelli sostenuti nel triennio curriculare, nel quale lo studente ha riportato più alta votazione

Nel caso in cui lo studente non soddisfi alcuno dei suddetti criteri, la verifica dell’adeguatezza della personale preparazione avrà luogo attraverso un test scritto che verterà su argomenti legati al contenuto degli esami imprescindibili. A seconda dell’esito del test potrà essere deliberata l’ammissione, la non ammissione o l’ammissione condizionata allo svolgimento di un particolare percorso nell’ambito del corso di laurea magistrale . L’iscrizione potrà avvenire soltanto quando siano soddisfatti i requisiti curriculari e quelli di personale preparazione. La non ammissione sarà adeguatamente motivata.

[1] Esami imprescindibili: Economia e tecnica bancaria (o simili), Finanza aziendale (o simili) e Matematica finanziaria (o simili). [2] La media degli esami imprescindibili e altro esame curriculare con più alta votazione riportata, è ponderata al peso, espresso in termini di cfu, attribuito a ciascun insegnamento

L’iscrizione potrà avvenire soltanto quando siano soddisfatti i requisiti curriculari e quelli di personale preparazione.

La non ammissione sarà adeguatamente motivata.

_____________________________________________

 Di seguito si riportano le conoscenze minime ritenute necessarie per una proficua frequenza al corso di laurea, il cui possesso sarà verificato dalla commissione sopra citata tramite analisi del curriculum ed eventuale colloquio. Oltre al possesso di tali conoscenze minime è richiesto anche l’aver conseguito un voto di laurea superiore a una certa soglia oppure una media nei voti ricevuti in determinati esami superiore a una certa soglia, come specificato più oltre.

Per l’area aziendale risultano fondamentali: conoscenze di base del funzionamento di un’azienda, dal punto di vista economico-finanziario; capacità di lettura ed interpretazione del bilancio d’esercizio; principi base di valutazione degli investimenti e scelta delle forme di finanziamento; aspetti definitori di reddito e capitale e relative forme di misurazione e valutazione, determinazione del costo del capitale, conoscenza base di funzionamento del sistema bancario e dei rapporti banca impresa.

Riguardo all’ultimo argomento risultano fondamentali le conoscenze relative agli aspetti normativi e di vigilanza del sistema bancario, alle politiche di impiego e di raccolta, ai principali prodotti bancari.

In relazione all’area economica risultano essenziali le conoscenze relative alla teoria del consumatore e della produzione, ai principali temi macroeconomici (determinazione del livello del reddito e dell’occupazione, consumi, investimenti, inflazione, disoccupazione, moneta, tassi di interesse, bilancia dei pagamenti, politiche fiscali e monetarie).

In relazione alla conoscenza delle lingue, si richiede la conoscenza della lingua inglese al livello B1, attestata in base al curriculum pregresso, alla presentazione di eventuali certificazioni o tramite colloquio.

Chi al momento dell’iscrizione non fosse già in possesso di una certificazione B1, può procedere all’iscrizione, ma dovrà sostenere nei 12 cfu a libera scelta (se non già vincolati per altri requisiti) l’esame di Lingua inglese da 9 cfu del Dipartimento di Economia e Management; i restanti 3 cfu dei 12 cfu a libera scelta possono essere coperti anche con esami dell’offerta formativa in inglese.

In relazione all’area giuridica sono richieste conoscenze di base del diritto dell’impresa e delle società, (nozione di impresa e di imprenditore, diverse tipologie di impresa, forme giuridiche delle società, operazioni di trasformazione, fusione e scissione, gruppi di società e forme di integrazione fra imprese).

In relazione all’area matematica si richiede la conoscenza degli strumenti matematici di base indispensabili per lo studio delle discipline economico finanziarie, operazioni finanziarie e leggi finanziarie, caratteristiche e prodotti del mercato dei capitali, struttura per scadenza dei tassi di interesse, valutazione di obbligazioni in assenza di arbitraggio, durata media finanziaria, principali criteri di valutazione delle operazioni di investimento e finanziamento a flusso certo, operazioni finanziarie a flusso incerto, teorema fondamentale della finanza.

_____________________________________________

TEST DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE PERSONALE (in vigore fino al 31/12/2019)

Consulta qui le informazioni

Prossimi test: 19 settembre e 19 dicembre 2019 ore 11:00 presso ECO Lab. del Polo 5

Per iscrizione al test di verifica è sufficiente scrivere a: Iscrtest_bfamf@ec.unipi.it (non è prevista nessuna mail di conferma dell’avvenuta iscrizione).

Esito test del 19.08.2019

Esito test del 29 05 2019

Esito test del 18 12 2018

REGOLAMENTO DIDATTICO E PIANO DI STUDIO

DOCUMENTI AVA

ALTRE INFORMAZIONI

Valutazione studenti

Valutazione laureandi

 

Vedi Video di Presentazione

A CHI TI PUOI RIVOLGERE

Presidente del Corso di Laurea
Prof.ssa Giovanna Mariani
Tel. 050 2216311 e-mail: giovanna.mariani@unipi.it

Presidente Commissione Pratiche Studenti
Prof.ssa Elena Bruno
Tel.050-2216289
e-mail: elena.bruno@unipi.it

Manager didattico
Dott.ssa Michela Vivaldi
Tel. 050 2216371
Fax 050 2210603
e-mail: michela.vivaldi@unipi.it