Commissione Paritetica Docenti-Studenti

Normativa di riferimento:

Art. 2, comma 2 della legge 240/2010

Art 13 del Decreto Legislativo n 19 del 2012

Documento Autovalutazione, valutazione e accreditamento del sistema universitario italiano

Decreto n 47 del 2013

Decreto n° 987 del 2016

– Art. 27 dello Statuto di Ateneo

 

Componente docente: Componente studentesca:
Prof.Luca Spataro (delegato del Direttore per le attività didattiche -Presidente) Sig. Filippini Andrea
Prof. Enrico Gonnella Sig.Luciano Lorenzo
Prof. Nicola Salvati Sig. Pardini Giacomo
Prof. Tommaso Luzzati Sig. Romano Ignazio
Prof.ssa Angela Tarabella Sig.Schembari Damiano
Prof. Mauro Sodini Sig. Schembari Francesco

 

Partecipa alle sedute, in qualità di uditore, il Responsabile dell’Unità didattica del Dipartimento, Dott.ssa Michela Vivaldi

 

Funzioni:

− monitoraggio dell’offerta formativa e della qualità della didattica nonché dell’attività di servizio agli
studenti da parte dei professori e dei ricercatori;

− individuazione gli indicatori per la valutazione dei risultati delle predette attività;

− formulazione di pareri sull’attivazione e sulla soppressione dei corsi di studio, sui regolamenti e sugli
ordinamenti dei corsi di studio, sulla coerenza fra i crediti assegnati alle attività formative e gli obiettivi
specifici del corso di studio;

− elaborazione della relazione annuale relativa all’andamento delle attività didattiche, sulla base delle
relazioni presentate dai singoli corsi di studio.
Per il monitoraggio delle attività di cui sopra, la Commissione utilizza le informazioni contenute in vari
documenti (Questionari della didattica, Rapporti di Riesame, Schede SUA-­‐CdS, Questionario Stella), i dati
ottenuti dall’Ufficio Statistico di Ateneo, nonché appositi indicatori riguardanti:

1. la sostenibilità dei corsi di studio;

2. l’attrattività dei corsi di studio: iscritti e immatricolati;

3. gli esiti didattici (studenti in corso, tasso di abbandono, crediti);

4. il numero dei laureati;

5. il grado di occupazione dei laureati;

6. la mobilità degli studenti;

7. l’attività di stage.

L’obiettivo di fondo dell’attività di monitoraggio è di valutare a consuntivo i livelli qualitativi dei servizi
erogati ( quality control).

La Commissione, in stretta aderenza al proprio mandato istituzionale, formula, quando si rende
necessario, pareri di vario genere, sopra richiamati, in una prospettiva di assicurazione della qualità futura
dei servizi erogati ( quality assurance) e in una logica di miglioramento continuo ( quality improvement).

 

Vedi anche “Sezione Qualità

 

Relazione annuale:

a.a 2012/13

a.a 2013/14

a.a 2014/15

a.a 2015/16

a.a. 2016/17