Corso di Laurea Triennale in

      ECONOMIA E COMMERCIO

(Classe L-33)

 

È istituito presso l'Università degli Studi di Pisa il Corso di Laurea triennale (DM270) in ECONOMIA E COMMERCIO, appartenente alla Classe delle lauree in Scienze economiche (L-33), in conformità con il relativo Ordinamento Didattico disciplinato nel Regolamento Didattico di Ateneo.

PRESENTAZIONE

Informazioni generali per gli studenti ex DM 509 (Immatricolati prima dell'a.a 2009/2010)

Il Corso di Laurea in ECONOMIA E COMMERCIO ha durata di tre anni. Il titolo è rilasciato al conseguimento di 180 crediti formativi universitari (di seguito CFU), per un numero di esami pari a 20 oltre alla prova finale e all'idoneità informatica da 3 CFU.
Il titolo di studio rilasciato consente allo studente di accedere ai corsi di laurea magistrale offerti dal Dipartimento e ai corsi Master di primo livello attivati presso l'Ateneo di Pisa o in altri Atenei italiani secondo le modalità stabilite nei rispettivi regolamenti in ordine ai criteri di accesso.
Il primo anno e mezzo di formazione è comune a tutti i corsi di laurea di I livello del Dipartimento e prevede l'assegnazione ai corsi in base all'iniziale del cognome. Per informazioni sull'anno e mezzo comune vedi in  primo anno e mezzo di formazione comune

REQUISITI DI AMMISSIONE

In base al D.M. 270/2004 art. 6, l'ammissione ai corsi di laurea di primo livello è subordinata al possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o quadriennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo e alla verifica del possesso di un'adeguata preparazione iniziale.
La verifica della preparazione iniziale viene effettuata attraverso un test d'accesso di carattere autovalutativo che, pur non vincolando l'iscrizione, è obbligatorio per il sostenimento degli esami

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso, dal punto di vista professionale, ha lo scopo di formare esperti, dirigenti ed operatori, capaci di affrontare con ottica multidisciplinare le problematiche dei sistemi economici, delle aziende, delle organizzazioni. Dal punto di vista invece metodologico, il corso intende fornire una solida formazione di base che permetta allo studente di proseguire i propri studi in una qualsiasi laurea magistrale del Dipartimento di Economia e Management.
Una tale vocazione è stata realizzata affiancando due distinti schemi formativi:
- una solida formazione di base iniziale in tutti gli ambiti disciplinari della classe L-33 (Economico, Aziendale, Statistico-
Matematico, Giuridico);
- una successiva formazione interdisciplinare di approfondimento che permetta allo studente di acquisire professionalità ovvero preparazione idonea al proseguimento dei propri studi.
In tale ottica, lo studente dovrà sostenere almeno 40CFU di materie appartenenti all'ambito disciplinare Economico, almeno 40CFU di materie appartenenti all'ambito Aziendale, almeno 25CFU di materie appartenenti all'ambito Statistico-Matematico, ed infine almeno 25CFU di materie appartenenti all'ambito Giuridico. Tutti e quattro gli ambiti disciplinari partecipano quindi nell'offerta di una ampia e forte formazione di base, con particolare attenzione agli ambiti Economico ed Aziendale che sono i più qualificanti per un corso di Economia.
Una tale enfasi nei confronti di una solida formazione di base multidisciplinare ha permesso di semplificare al massimo la struttura del corso di laurea evitando la presenza di curricula, indirizzi ed orientamenti. In altre parole, il regolamento didattico del corso di laurea ha un unico piano di studio che prevede 10 insegnamenti obbligatori e 7 rose di insegnamenti nell'ambito delle quali lo studente potrà scegliere liberamente gli esami da sostenere, adattando così il percorso formativo alle proprie esigenze personali. Per aiutare gli studenti nella scelta degli insegnamenti, e per meglio mettere in evidenza le possibilità formativo/professionali del corso di laurea, saranno proposti allo studente (a livello di guida dell Dipartimento e di sito web del corso di laurea) alcuni esempi di percorsi formativi di tipo multidisciplinare. Altro pregio di una ampia formazione di base multidisciplinare è la possibilità per lo studente di poter proseguire i propri studi accedendo senza alcun debito formativo ad una qualsiasi laurea magistrale del Dipartimento di Economia e Management (ovviamente, previa opportuna scelta degli insegnamenti in rosa).
In conclusione, il corso di laurea in Economia e Commercio si propone di offrire un percorso formativo con le seguenti caratteristiche:

  • solida formazione di base multidisciplinare;
  • struttura semplice;
  • opportuna libertà di scelta degli insegnamenti da parte degli studenti;
  • varietà di percorsi formativi interdisciplinari;
  • ottima formazione per la prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali;
  • valida formazione professionalizzante per gli studenti che scelgono il mercato del lavoro dopo il triennio di studio;
  • massima duttilità dello studente una volta entrato nel mondo del lavoro.

È infine opportuno osservare che il corso di laurea in Economia e Commercio prevede di affiancare al proprio schema
formativo anche delle attività collaterali di ausilio per lo studio degli studenti. In particolare:

  • precorsi da svolgersi prima dell?inizio delle lezioni del I anno che permettano ai nuovi studenti del CdL di ripassare ed autovalutare le conoscenze acquisite alle scuole superiori;
  • attività di tutorato per gli insegnamenti con più alta affluenza;
  • seminari aperti a tutti gli studenti;
  • servizio di tutoraggio accademico, che associ ad ogni studente un docente di riferimento al quale chiedere consigli per tutto il periodo di iscrizione al corso di laurea.

COSA PUOI FARE DOPO LA LAUREA: PROFILI PROFESSIONALI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI

La solida base formativa di carattere multidisciplinare fornita dal Corso assicura ai laureati un notevole grado di flessibilità nel mercato del lavoro, garantendo una notevole ricchezza e varietà di sbocchi professionali. In particolare, i laureati di questo corso di studi potranno coprire posizioni di rilievo in imprese ed istituzioni pubbliche e private e svolgere attività professionale e di consulenza nei campi economico ed economico-aziendale, soprattutto laddove le problematiche affrontate richiedano conoscenze multidisciplinari. Dal punto di vista del proseguimento degli studi, la varietà della offerta formativa del Corso di Laurea in Economia e Commercio permette, previo opportuna scelta degli esami, di proseguire gli studi in qualsiasi laurea magistrale del Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Pisa.

PERCORSO DI ECCELLENZA

L'Università di Pisa ha istituito a partire dall'anno accademico 2004/2005 i Percorsi di Eccellenza, percorsi formativi non tematici che hanno lo scopo di approfondire ed integrare la preparazione offerta dai Corsi di Studio e di valorizzare gli studenti più meritevoli. Per maggiori dettagli, la "Disciplina di Ateneo per i Percorsi di Eccellenza" è disponibile in formato elettronico.
La domanda di ammissione al Percorso di Eccellenza deve essere presentata presso la segreteria didattica del CdL entro la fine del mese di Febbraio, ovvero subito dopo la conclusione del periodo di esami del I semestre. A tal fine, è possibile utilizzare i seguenti moduli:

Percorso EccellenzaDomandaIAnno
Percorso Eccellenza Domanda II Anno
Percorso Eccellenza Domanda III Anno
Percorso Eccellenza Domanda Laurea.
Regolamento PE 270

Regolamento PE 509 per studenti immatricolati prima dell'A.A. 2009/10

ATTIVITA' FORMATIVE A SCELTA LIBERA DELLO STUDENTE

  1. sono inseribili i soli esami dlle lauree triennali 270 di Economia. Nel caso di insegnamenti di altri Dipartimentie' necessario richiedere preventiva autorizzazione al proprio corso di studio.
  2. sono inseribili crediti maturati nell?ambito di attività di stage/tirocinio nel rispetto dei vincoli orari/di CFU indicati nella sezione "stage e job placement" del sito.
  3. non possono essere inseriti insegnamenti da 5 o 10 CFU in quanto disattivati.
  4. non è possibile inserire insegnamenti che palesino una ripetizione di attività didattica già presente nel proprio regolamento (es: Bilancio di Economia Aziendale vs Valutazione di bilancio di Economia e Commercio; Organizzazione delle aziende industriali di Management e Controllo e Organizzazione delle aziende industrialidi Strategia, management e controllo).


ATTIVITÀ FORMATIVE SOSTENIBILI ALL'ESTERO.

All'interno dell'offerta formativa prevista del Dipartimento, lo studente può usufruire di periodi di studio presso università estere convenzionate, in Paesi appartenenti o meno all'Unione Europea, da svolgersi nell'ambito dei programmi Lifelong Learning Programme (LLP).

MODALITA' DI VERIFICA DEL PROFITTO

Tutte le attività formative descritte prevedono come modalità di verifica un esame in forma scritta e/o orale. Il superamento dell'esame comporta l'acquisizione dei relativi CFU. Consulta i Programmi d'esame .

FREQUENZA

Non è prevista frequenza obbligatoria. Tuttavia la frequenza alle attività didattiche soprattutto del primo anno è vivamente consigliata

PIANO DI STUDIO

Il piano di studio è l'insieme delle attività formative obbligatorie, delle attività previste come opzionali e delle attività formative scelte autonomamente dallo studente in coerenza con il regolamento didattico del corso di studio. Allo studente viene automaticamente attribuito un piano di studio all'atto dell'iscrizione al primo anno, che costituisce il piano di studio ufficiale.
Qualora lo studente intenda modificare il piano di studi attribuitogli inizialmente con attività formative non previste o sostenute all'estero o nel caso di passaggio da altro corso di studi dell'Ateneo o di trasferimento da altro Ateneo, è tenuto a presentare il nuovo piano in Segreteria studenti in modo da permettere a quest'ultima l'acqusizione del parere della Commissione pratiche studenti.

Visualizza e/o scarica il piano di studi A.A. 2013-2014 (valido per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14)

Visualizza e/o scarica il piano di studi A.A. 2012-2013 (valido per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

L'organizzazione della didattica del Corso di Laurea, (periodi di lezione, periodi d'esame, vacanze accademiche) è stabilita all'interno del Calendario didattico.

Elenco insegnamenti attivati per l'a.a 2013.14.

ALTRE INFORMAZIONE

Esami di profitto
Studenti lavoratori e studenti genitori

Visualizza e/o scarica il Regolamento Didattico A.A. 2013-2014 valido per gli studenti immatricolati A.A. 2013/14

 

Archivio Regolamenti e Ordinamenti didattici A.A. precedenti

A CHI TI PUOI RIVOLGERE

Presidente del CdS - Prof. Riccardo Cambini
Tel. 050 2216249 - Fax 050 2216375 - Email: cambric@ec.unipi.it

Coordinatore Didattico - Michela Vivaldi
Tel. 050 2216371 - Fax 050 2216351 - Email: mvivaldi@ec.unipi.it

Segreteria Didattica del CdS - Susanna Barontini
Tel. 050 2216349 - Fax 050 2216413 - Email: bsusanna@ec.unipi.it

A cura di: Segreteria didattica25.07.2013