Bando per l’assegnazione di contributi/borse di studio di mobilità per l’acquisizione di CFU all’estero – ANNO 2022

Si comunica che è stato pubblicato il nuovo Bando per l’assegnazione di contributi/borse di studio di mobilità per l’acquisizione di CFU all’estero – ANNO 2022.

E’ possibile scaricare il bando e la relativa modulistica al seguente link:
https://www.unipi.it/index.php/studiare-all-estero/item/5782-bando-per-l-assegnazione-di-contributi-di-mobilita-per-l-acquisizione-di-cfu-all-estero

La scadenza per la presentazione della domanda di candidatura è il 9 giugno 2022.

 

NOTAZIONI BANDO CFU 2022

PREMESSE BANDO
Possono essere acquisiti esclusivamente CFU necessari per il conseguimento del titolo.
Si prega di prestare la massima attenzione nella compilazione del LA e in particolare ai CFU da riconoscere in considerazione di quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla registrazione dei CFU acquisiti all’estero.

Art.1 Requisiti di partecipazione e art.2 graduatoria
Ricordiamo che gli studenti, al momento della presentazione della domanda, devono essere iscritti in corso e in regola con il pagamento delle tasse.

Anche gli studenti selezionati all’interno dei doppi titoli devono presentare il Learning Agreement (Before/During/After) debitamente compilato.

Art.2 Graduatoria

I criteri di formulazione sono stabiliti secondo le priorità del Bando e cioè l’incentivazione della mobilità nel quadro dei doppi titoli e l’acquisizione di CFU necessari per il conseguimento del titolo da parte di studenti in corso.

Art. 3 Acquisizione CFU
Nel caso di mancata acquisizione di CFU è prevista la restituzione dell’intero importo della borsa assegnata.
Per la mobilità presso istituzioni non convenzionate per il rilascio di titoli doppi o congiunti il minimo di CFU curriculari da conseguire è 12.
Nel caso di acquisizione di un numero di CFU inferiori rispetto a quelli previsti dal LA “Before the mobility”, si dovrà verificare la fascia di riferimento per l’assegnazione della borsa, fermo restando il limite minimo di 12, e procedere con le eventuali restituzioni.


Nel caso di acquisizione di un numero di CFU superiori rispetto a quelli previsti dal LA “Before the mobility”, si dovrà verificare la fascia di riferimento per l’assegnazione della borsa, fermo restando il limite massimo di 60, e considerare eventuali richieste di integrazioni.

Al momento di presentazione della domanda gli studenti possono già essere in mobilità. Alla data di pubblicazione del bando la mobilità deve ancora essere in corso. Non possono partecipare coloro che hanno terminato la mobilità in data anteriore a quella della pubblicazione del bando.

Art.3 Restituzione Learning Agreement “After the mobility” ed erogazione rimanente 20% della quota spettante
Il LA “After the mobility” deve essere consegnato al CAI entro e non oltre 15 gg dal rientro, pena la restituzione del contributo.

Il LA “After the mobility” deve riportare chiaramente le date di inizio e fine mobilità indicate in gg/mm/aaaa.

Si ricorda che il pagamento del saldo del 20% è subordinato all’acquisizione dei CFU indicati nel LA. È quindi necessario che internamente sia verificato questo requisito fondamentale prima di autorizzare il pagamento del saldo.

Al termine della mobilità, una copia del LA “After the mobility” deve essere inviata via email all’Ufficio Cooperazione Internazionale, insieme ai documenti relativi al riconoscimento dei CFU in carriera ed ai giustificativi di pagamento del contributo (ordinativi con date di pagamento e importi lordi) e segnalando eventuali variazioni che comportino integrazioni o restituzioni degli importi assegnati.

Art. 6 Rinuncia e scorrimenti di graduatoria
È stata prevista espressamente la rinuncia e l’obbligo di comunicarla tempestivamente attraverso un apposito modulo (Allegato D) da inviare sia al CAI che all’Unità cooperazione.


Pubblicato da