Regole comuni

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

I corsi di laurea di primo livello si articolano su tre anni, durante i quali lo studente dovrà sostenere un insieme di attività formative costituite da:

  • corsi di insegnamento annuali semestralizzati o corsi semestrali (più eventuali esercitazioni)
  • attività seminariali
  • prova di idoneità
  • eventuali stages e tirocini
  • prova finale

A ciascuna di queste attività formative è attribuito un determinato numero di crediti didattici; questi sono acquisiti dallo studente mediante il superamento delle prove relative alle diverse attività formative previste nei singoli Regolamenti, come in seguito specificato. Per il conseguimento della laurea è richiesto un totale di 180 crediti.

In ciascun anno del corso, la didattica è organizzata su due semestri la cui durata è stabilita dal Consiglio di Dipartimento nell’ambito del Calendario delle attività didattiche approvato dal Senato Accademico. L’articolazione dei corsi per anno e la loro collocazione nei semestri garantiscono le esigenze di propedeuticità e contiguità culturali e di distribuzione uniforme dei carichi di lavoro nel tempo. Anche i corsi di insegnamento annuali sono concentrati in un semestre.

Tipologia degli esami e delle altre verifiche del profitto degli studenti

La preparazione acquisita all’interno di ciascun corso di insegnamento è verificata mediante esami scritti e/o orali da sostenere in appelli. Il Calendario didattico qui è consultabile. Gli studenti lavoratori in possesso di adeguata documentazione possono, con modalità e tempi definiti all’interno dell’apposito Regolamento di Ateneo consultabile nella sezione studente lavoratore, usufruire di due appelli straordinari.
Il superamento dell’esame relativo ad un insegnamento comporta l’acquisizione dei corrispondenti crediti, mentre la votazione contribuirà alla formazione della media finale. La prova di abilità informatiche (vedi sotto in “Test di Informatica”) prevista al primo anno consiste in un test senza alcuna votazione. L’idoneità acquisita con il superamento del test comporta l’acquisizione dei relativi 3 crediti.
Possono essere riconosciuti come attività didattiche anche stage o tirocini, purché autorizzati preventivamente dal Consiglio di Corso di Laurea su richiesta dello studente.

Test di informatica
L’acquisizione di abilità informatiche certificate, avviene mediante il superamento di uno dei moduli da 3 CFU offerti dall’Università di Pisa nell’ambito del progetto SAI@UNIPI. In alternativa, vengono riconosciute per 3 CFU le seguenti certificazioni:

  • ECDL Core Full
  • ECDL Core Start
  • IC3 Standard
  • IC3 Plus
  • MOS Master
  • Eipass
  • Eipass Basic
  • Eipass Progressive

A tal fine, è necessario presentare presso la Segreteria Studenti l’attestato/diploma originale della certificazione conseguita, ovvero una fotocopia dello stesso purché accompagnato da dichiarazione di autenticità.
Il Polo5 è Test Center abilitato al rilascio dell’ECDL, che si può ottenere con il superamento dei test relativi a quattro moduli (per la Patente Start) o a tutti i sette moduli previsti (per la Patente Full).
Per maggiori informazioni: http://ecdl.unipi.it.

Prova finale
Una descrizione dettagliata delle modalità di svolgimento della prova finale sarà presente nel regolamento didattico del corso di laurea.

Piani di studio
Il piano di studi individua il percorso culturale seguito dallo studente ai fini del raggiungimento dei crediti minimi necessari per il conseguimento del titolo. Qualora uno studente aderisca ad uno dei percorsi consigliati all’interno del Regolamento didattico del CdL, non è tenuto a presentare alcun piano di studio.
Lo studente è tenuto a presentare un piano di studi se:

  1. proviene da altro Dipartimento e/o Università;
  2. intende sostenere esami nell’ambito del programma LLP/Erasmus;
  3. intende optare per un percorso personalizzato (in questo caso il piano di studi dovrà essere correlato da una relazione che motivi la scelta del percorso) inserendo insegnamenti non previsti nel Regolamento. Deve comunque essere soddisfatto il requisito della presenza nel piano di studi di attività formative il cui superamento comporti l’attribuzione di almeno 180 CFU (compresa la prova finale).